Il gatto soffre quando va in calore?

Gatti maschi e femmine hanno comportamenti simili, ma sfatiamo subito un mito, il gatto in calore non soffre.
Femmine e maschi possono andare in calore tutto l’anno con cicli che vanno da una media di tre-dieci giorni. (In questo arco di tempo la femmina attraversa circa quattro fasi)

Entrambi tendono a urinare frequentemente, i maschi per marcare il territorio e le femmine per attirare i felini del sesso opposto. La pipì del gatto maschio puzza molto di più per una questione ormonale. Nel periodo del calore, il maschio diventa più aggressivo e più incline alla lotta, specialmente contro quelli del suo stesso sesso.
Sia femmine che maschi intonano miagolii infiniti durante il giorno e le ore notturne.
Le fasi di calore potrebbero ridursi durante la stagione invernale per le gatte, mentre i maschi risultano sempre attivi. Il periodo dove l’attività diventa più intensa è sicuramente la primavera.

Ritrovarsi un gatto in calore in casa però può essere un problema. I continui lamenti possono far passare le notti insonni. Inoltre, questo lascerà tracce forti di pipì su mobili e vestiti. A meno che non si decida di fare accoppiare i felini è consigliata la castrazione per il maschio e la sterilizzazione per la femmina.


OrthoVetHealth – Claudio Vianzone


×

Ciao!

Se hai difficoltà a scriverci da pc, puoi entrare da dispositivi mobili, oppure installare whatsapp dekstop. In alternativa scrivi un email a orthovethealth@mail.com

× Come possiamo aiutarti? Scrivi sulla chat