Il cane salvato da un tumore al cervello, grazie a una stampante 3D

La medicina sta subendo una rivoluzione ed è destinata a cambiare entro i prossimi anni. Strumenti informatici e intelligenza artificiale saranno sempre più un supporto in campo medico e aiuteranno a velocizzare e semplificare i processi di diagnosi.

Ad oggi sentiamo parlare anche di stampanti 3d e crediamo che queste, siano destinate solamente alla fabbricazione di oggetti per il fai da te. In realtà il loro utilizzo nel campo della sanità, sia per gli animali che per gli uomini è in forte crescita. Pensiamo solamente ai progressi che questa tecnologia porterà e sta già portando nel campo delle protesi e alla chirurgia.

Un anno fa un oncologa, veterinaria dell’ University of Guelph’s Ontario Veterinary College di nome Michelle Oblak l’ha dovuta sperimentare su di un cane affetto da tumore al cervello. L’operazione chirurgica però avrebbe avuto complicazioni, poiché asportando il tumore si sarebbe rimossa anche una parte del cranio.
Così la Oblak collaborando con un ingegnere si è fatta ricostruire in 3d la parte sostituiva riponendola al posto di quella asportata.  L’operazione conclusasi con successo ha aperto spazio a nuove possibilità anche in campo umano…

 

1
Ciao, come possiamo esserti utili?
Powered by