Inizia la stagione estiva: Attenzione alle graminacee, possono rivelarsi pericolose per i nostri amici pelosi

Ogni stagione, nasconde le sue insidie e sembra che anche l’estate non faccia eccezione. In questo periodo nelle zone più selvagge l’erba cresce alta, ed è lì che si annida il pericolo per i nostri amici a animali.
I forasacchi sono spighe appartenenti a un tipo di graminacee e presentano aculei appuntiti che si attaccano non appena vengono sfiorati.

Perché i forasacchi sono pericolosi?

Senza che l’animale se ne accorga, proprio grazie alla loro forma uncinata, i forasacchi prima si attaccano al pelo e poi lentamente si conficcano nella pelle, attraversando i tessuti e causando infezioni. Le parte più a rischio sono le zampe, la bocca, le orecchie, gli occhi e il naso. Se calpestate, le spighe si possono annidare facilmente negli spazi interdigitali e sono più difficili da individuare, anche se il cane o il gatto potrebbero iniziare a zoppicare. Nel caso in cui l’animale li abbia ingeriti, inizierà a tossire sangue, invece se per sbaglio dovesse averli aspirati con il naso, il sangue colerà dalle narici, il che potrebbe essere causa di emorragie e rinorragie. Gli occhi vengono colpiti più raramente, i sintomi saranno rappresentanti da gonfiore e lacrimazione forte. Le orecchie sono la parte più fastidiosa, l’animale si gratterà costantemente per provare a togliersele, nel peggiore dei casi manifesterà otiti legate a infezioni interne.

Cosa si può fare?

Se le spighe sono facilmente individuabili è consigliabile rimuoverle immediatamente con una pinzetta. Si può prevenire il pericolo evitando che il cane o il gatto invadano zone dove l’erba è alta. In molti casi sono richiesti interventi chirurgici più o meno invasivi da parte del medico veterinario. Se l’animale è stato colpito agli occhi è necessario intervenire tempestivamente, poiché potrebbe essere necessario rimuovere il bulbo.

×

Ciao!

Se hai difficoltà a scriverci da pc, puoi entrare da dispositivi mobili, oppure installare whatsapp dekstop. In alternativa scrivi un email a orthovethealth@mail.com

× Come possiamo aiutarti? Scrivi sulla chat

Metti mi piace alla nostra pagina facebook, per tenerti sempre aggiornato