La malattia che può essere trasmessa dai cani all’uomo in questi giorni desta preoccupazioni

Si chiama brucellosi canina, ed è un infezione che interessa principalmente gli organi riproduttivi dei cani di ambo i sessi. E’ causata da un batterio gram-negativo (il Brucella Canis), che si insedia nella cellula ospite.
Questa malattia si può contrarre attraverso l’ingestione di fluidi corporei, attraverso l’accoppiamento, per via cutanea nel caso di ferite aperte e in casi più rari per via aerea, ad esempio nelle stalle.

Sintomi di brucellosi nel cane

La malattia causa sterilità nei cani di sesso femminile, riassorbimento fetale e occasionalmente aborti al terzo mese di gravidanza e parti con cuccioli nati morti. Nei maschi invece i sintomi sono differenti, infiammazione all’epididimo e della prostata o infezione delle vertebre.

Come si trasmette all’Uomo?

Per l’uomo è difficile contrarla per via area, ma può comunque esserne esposte se delle ferite aperte vengono a contatto con fluidi, tessuti o liquidi. Anche gli alimenti potrebbero essere un rischio, ad esempio il latte non pastorizzato o alcuni suoi derivati,  in casi più rari anche la carne cruda non propriamente trattata.

Sintomi di brucellosi nell’Uomo

Per fortuna il tasso di mortalità è relativamente, anche se i sintomi possono essere più o meno gravi: febbre, brividi sudorazione maleodorante, stanchezza, lieve perdita peso, perdita di appetito, dolori alle articolazioni, mal di testa , diarrea, vomito, ingrossamento linfonodi di fegato milza, complicazioni organi, danni al sistema nervoso centrale…

 

Per fortuna in Italia la malattia è poco diffusa, grazie anche a tutte le norme applicate per tutelare la salute. Tuttavia il fenomeno si sta intensificando in America e in questi giorni nello stato dell’Iowa. Molti cuccioli infetti provenienti dagli allevamenti sono finiti nelle case come animali da compagnia. Il problema è che non esiste una cura e non si può fare alcun tipo di prevenzione se non somministrare una cura antibiotica.

 

Metti mi piace alla nostra pagina facebook, per tenerti sempre aggiornato