cani

inverno zampa cane ortopedia

Alcuni accorgimenti per proteggere le zampe dei cani dal freddo e dalla neve

I nostri cani sono abituati a giocare nella neve e sicuramente la loro pelliccia li protegge dal freddo dell’inverno. Tuttavia se l’animale inizia a camminare in maniera buffa, zoppicare o sedersi di continuo probabilmente sta manifestando dei sintomi di sofferenza dovuti al terreno gelido, in questo caso i sintomi non sempre sono relativi a problemi ortopedici. Alcuni cani hanno una pelliccia molto folta sulle dita delle zampe, questo permette  alla neve di accumularsi negli spazi interdigitali e ciò contribuisce ad aggravare

ortopedia veterinaria cani inverno

Un veterinario passa la notte in una cuccia al freddo per mostrare quanto soffre un animale durante l’inverno

Gli animali sono animali è vero, l’inverno e il freddo sono sempre stati nemici dei nostri amici a 4 zampe, questione legata alla selezione naturale, ma una volta che abbiamo deciso di adottarne uno è compito nostro far sì che possa vivere al meglio. Molti animali da compagnia (sopratutto i cani) durante l’inverno vengono lasciati dormire fuori al freddo e questo capita sopratutto nelle zone di campagna. Come gli esseri umani anche i cani sono soggetti a ipotermia e geloni e

pda, cardiologia, cane, gatto, veterinaria, piemonte, torino

PDA (dotto arterioso pervio), difetto congenito riscontrabile sopratutto nei cani di sesso femminile

  Il dotto arterioso pervio (PDA) è un difetto congenito riscontrabile nel cane e più raramente nel gatto. In particolare sono maggiormente colpite femmine di pastore tedesco, terranova, maltese, chihuahua e cavalier king C. S. La patologia è causata dalla mancata chiusura di un vaso (il dotto di Botallo) che, durante la vita fetale, devia il sangue diretto ai polmoni, non ancora funzionali, verso l’aorta. Necessario per la vita all’interno dell’utero, questo canale dovrebbe chiudersi entro poche ore dalla nascita. La

I benefici dell’olio di canapa in medicina veterinaria

Negli ultimi tempi la medicina umana ha guardato con interesse ai CBD , sostanza con numerosi effetti benefici sull’organismo. Ogni giorno si fanno nuove scoperte sul CBD e sulle proprietà benefiche dell’olio di CBD (cannabidiolo). Di conseguenza anche  in medicina veterinaria con i nostri pazienti a quattro zampe, deve essere considerata una risorsa importante. Ogni mammifero ha il proprio sistema endocannabinoide Il sistema endocannabinoide è presente in tutti i mammiferi, con recettori distribuiti su sistema nervoso e nelle cellule immunitarie. Distinguiamo due tipi

detartasi cane gatto, veterinario

L’igiene dentale é molto importante per i nostri animali, ecco perché:

Alito cattivo, eccessiva salivazione e difficoltà masticatorie possono essere sintomi di patologie parodontali, molto frequenti nei nostri pazienti sopra i 2 anni di età . Spesso i problemi sono legati ad accumulo di tartaro che, se non rimosso, può portare al coinvolgimento delle radici dentali e da lì diffondersi, per via ematogena, dando infezioni nei vari distretti dell’organismo. Lo strumento preventivo e terapeutico più efficace rimane la detartrasi. Se effettuata nelle fasi iniziali dell’accumulo di tartaro, permette la completa pulizia

artrosi ortopedia cane ortopedia veterinaria

Come Rallentare il manifestarsi dell’artrosi nel cane

Esistono dei metodi per poter rallentare lo svilupparsi dell’artrosi nel cane, in modo da riuscire ad attenuarne gli effetti. Alcuni cani di razza sono più predisposti a questo tipo di affezione, ad esempio i Labrador o i Golden Retriever. E’ molto importante monitorare costantemente il peso dell’animale facendogli seguire un’alimentazione corretta e facendogli fare esercizio fisico. Questi sono forse i due fattori più importanti per quanto riguarda la prevenzione. Aumentare la massa muscolare e la massa magra, aiuterà il cane

lumachicida tossico cani gatti, veterinario

Attenzione ai lumachicidi, possono rivelarsi letali per il vostro animale..

La metaldeide è un sostanza usata come componente principale dei lumachicidi e si presenta tipicamente in granuli blu o verdi dal sapore dolciastro. I sintomi nell’animale si manifestano entro le 2-3 ore dall’ingestione e si osservano tipicamente tremori, spasmi, contrazioni tonico-cloniche, convulsioni, midriasi, diarrea bluastra-verdastra. La sintomatologia neurologica può essere esarcebata da stimoli tattili e sonori. E’ un’intossicazione potenzialmente letale e la prognoosi migliora quanto più è tempestiva la presentazione in strutture veterinarie attrezzate. La terapia prevede infatti l’uso di sedativi finanche

letto ortopedico cane veterinaria, ortopedia

Perché dotarsi di un letto ortopedico?

Anche il riposo è molto importante, tanto per l’uomo quanto per il cane. Il sonno abbassa le funzioni vitali dell’animale rendendo di conseguenza le ossa più fragili. Infatti, nel caso in cui il cane soffra di problemi ortopedici, abbia difficoltà a deambulare o sia afflitto da artrite o artrosi, la preparazione di un giaciglio accogliente gli consentirà di lenire i dolori provocati da questo tipo di affezioni. La questione diventa prioritaria se parliamo di un cane anziano; a quest’età difatti

cherry eye

Il cherry eye: Quali sono le razze predisposte e cosa bisogna fare

Il cherry eye è una patologia congenita. Alcune razze di cani (sopratutto brachicefali), come il boxer, il bulldog o il cane corso sono più predisposte rispetto ad altre. Se i sintomi dell’affezione vengono individuati in tempo e trattati da un veterinario oculista, attraverso un operazione chirurgica si può impedire il manifestarsi di problemi legati all’occhio. Tutti i cani possiedono una terza palpebra chiamata membrana nittitante. Posizionata nella parte bassa (canto mediale) dell’occhio serve a offrire una protezione maggiore contro

protesi ortopedia veterinaria

Il cane senza zampe, ora é in grado di camminare grazie a un iniziativa nata sul web

A causa di una malattia genetica, gli sono state amputate tre zampe. Ora, grazie a una raccolta fondi nata sul web, Alex, il pastore australiano é in grado di camminare . Gli sono state impiantate delle protesi in silicone provvisorie realizzate grazie a una stampante 3D. Queste verranno presto sostituite da protesi bioniche in carbonio. L’ortopedia veterinaria sta facendo passi da gigante negli ultimi anni e forse tra qualche anno ci sarà la possibilità di utilizzare arti robot in grado

×

Ciao!

Se hai difficoltà a scriverci da pc, puoi entrare da dispositivi mobili, oppure installare whatsapp dekstop. In alternativa scrivi un email a orthovethealth@mail.com

× Come possiamo aiutarti? Scrivi sulla chat